mercoledì 23 luglio 2008

TSO


Abbracciare un albero perche' da energia.
Mah.
Tai Chi.
Io direi piuttosto TSO(trattamento sanitario obbligatorio).
Si' sono un gretto ignorante che non capisce le potenzialita' di queste pratiche orientali.

Mi chiedo se abbracciare una persona non sia meglio.

martedì 22 luglio 2008

Polli

La P2 acquisisce importanza con Licio Gelli ufficiale fascista che funge da collegamento tra l'OSS(antenato della CIA) e la XMAS di Borghese al momento della creazione di Stay Behind(Gladio) negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale. Gelli diventa un personaggio centrale del dispositivo atlantista tanto da figurare come invitato speciale alle cerimonie di investitura di tutti i presidenti americani.Quasi tutti massoni.
Grande amico di Kissinger e Cheney. La P2 ufficialmente e' stata sciolta. In realta' Raffaele Gelli ,figlio di Licio,e' il presidente della UTA,ong svizzera con migliaia di soci,soprattutto personalita' importanti del mondo dell'economia e della politica mondiale.
La Uta e' stata fondata da Henry Bandier fascista francese collaborazionista di Vichy durante la seconda guerra mondiale La Uta e' legata all'ONU ma soprattutto ad un'altra ong la
FECWM (First Embassy of the Children in the World Megjashi) fra i cui "ambasciatori ci sono Sindoca neofascista fondatore di un gruppo di mercenari attivo anche in Iraq e Diletto e Pascone consiglieri legali di Berlusconi.
Anche Cicchitto era un amicone,iscritto alla P2.Socio"Attivo"
Come Berlusconi.
Pisanu anche lui non scherza.
Durante lo scandalo dell'Ambrosiano,rispondendo ad interrogazioni in parlamento sulla situazione dell'Ambrosiano, Pisanu dipinge una situazione meno grave di quella reale. Su questo episodio l'editore Angelo Rizzoli testimonierà davanti alla Commissione P2: "Calvi disse a me e a Tassan Din che il discorso dell'on. Pisanu in parlamento l'aveva fatto fare lui. Qualcuno mi ha detto che per quel discorso Pisanu aveva preso 800 milioni da Flavio Carboni''.
Recentemente nei dossier che riguardano"why not?" "il sequestro abu omar" viene ancora citata la P2.
Per quanto riguarda Stay Behind in realta' non e' stata ancora smantellata.Tutta l'organizzazione fa capo al National Clandestine Service.
Pare.
Di sicuro c'e' che Tina Anselmi,uno dei pochi deputati onesti,a cui e' stata affidata la commissione di indagine sulla P2, e' stata fatta fuori (politicamente).
L'unica che si merita una foto.

lunedì 21 luglio 2008

Il custode


Devo tornare a Spargi.Uno di sti giorni ci vado in gommone.
L'unico problema e' che e' piena di cinghiali.
Un paio di anni fa ci sono arrivato in barca.
Cala granara.
Una baia composta da due spiaggette divise da una collinetta rocciosa.
Abbiamo ancorato e ho visto due cinghiali che stavano scorazzando sulla spiaggia piu'a sud.
Impaurivano i bagnanti che facevano la merenda ,facendoli scappare.
E poi mangiavano quello che i poverini lasciavano sulla spiaggia.
Allora sono sceso a terra a nuoto per fare una bella foto.
Arrivo sulla spiaggia a nord e passo la collinetta di rocce e arbusti per arrivare nell'altra spiaggia.
Mi faccio largo fra la macchia e spunto sulla spiaggia e li' una esclama:
"Eccolo!"
e io
"eccolo chi?"
Il custode ! E'lei il custode dell'isola?Si occupa lei di ste bestie?"
"eh?sono arrivato a nuoto."
E sta qua"ah no scusi sa...c'aveva la faccia del custode dell'isola"

Sicuro non doveva essere un complimento.
Tornato in base ho tagliato la barba e mi sono fatto una doccia.
Ho lasciato i cinghiali sulla battigia ,si rinfrescavano nelle onde.
Le foto non sono venute.

domenica 20 luglio 2008

Canzoni

Mi piace quando dice:
I’ve been spending way too long checking my tongue in the mirror
And bending over backwards just to try to see it clearer
But my breath fogged up the glass
And so I drew a new face and laughed
I guess what I’m saying is there ain’t no better reason
To rid yourself of vanity and just go with the seasons
It’s what we aim to do
Our name is our virtue

I won’t hesitate no more, no more
It cannot wait I’m sure
There’s no need to complicate
Our time is short
This is our fate, I’m yours

io ho speso molto tempo cercando la mia figura nello specchio
e andando su e giù per vedere più chiaramente
il mio respiro appannava il vetro
così ho disegnato un nuovo volto e ho riso
penso che per quello che sto dicendo non ci sia una ragione migliore
per sbarazzarsi della vanità e andare solamente avanti nelle stagioni
è quello che cerchiamo di fare
il nostro nome è la nostra virtù

cos’ io non esitero’ più
mai più,io non posso aspettare sono sicuro
non c’è bisogno di complicarsi il nostro tempo è breve
è il nostro destino sono tuo

ma penso che la migliore sia Better Together :

There's no combination of words
I could put on the back of a postcard
No song that I could sing
But I can try for your heart
Our dreams, and they are made out of real things
Like a, shoebox of photographs
With sepiatone loving
Love is the answer,
At least for most of the questions in my heart
Like why are we here? And where do we go?
And how come it's so hard?
It's not always easy and
Sometimes life can be deceiving
I'll tell you one thing it's always better when we're together
It's always better when we're together
Yeah, we'll look at the stars when we're together
Well, it's always better when we're together
Yeah, it's always better when we're together
And all of these moments
Just might find their way into my dreams tonight
But I know that they'll be gone
When the morning light sings
And brings new things
For tomorrow night you see
That they'll be gone too
Too many things I have to do
But if all of these dreams might find their way
Into my day to day scene
I'd be under the impression
I was somewhere in between
With only two
Just me and you
Not so many things we got to do
Or places we got to be
We'll Sit beneath the mango tree now
It's always better when we're together
Mmmm, we're somewhere in between together
Well, it's always better when we're together
Yeah, it's always better when we're together
I believe in memories
They look so, so pretty when I sleep
Hey now, and when I wake up,
You look so pretty sleeping next to me
But there is not enough time,
And there is no, no song I could sing
And there is no, combination of words I could say
But I will still tell you one thing
We're better together.

giovedì 17 luglio 2008

Il Barbarossa,l'attricetta e il leccaculo

Ecco il verbale dell'intercettazione tra il direttore di RAI Fiction Agostino saccà e Silvio Berlusconi. Saccà chiede aiuto al Cavaliere per mantenere la maggioranza nel CDA e Berlusconi segnala a Saccà alcune attricette tali Elena Russo ed Evelina Manna la cui collocazione è stata chiesta da qualcuno non meglio precisato con cui il leader di Forza Italia stà "lavorando" per ottenere la maggioranza in Senato.
L'audio delle intercettazioni Sacca' Berlusconi
http://espresso.repubblica.it/multimedia/1471644

QUELLO CHE TROVO DAVVERO INCREDIBILE:
1 BOSSI CHE ROMPE I MARONI PER LA FICTION BARBAROSSA.io pensavo che fosse una battuta ma e' vero!Ad un certo punto Sacca' dice a Berlusconi "Questa cosa vale perchè, vale perchè Barbarossa è Barbarossa, perchè Legnano è Legnano...perchè i Comuni a Milano hanno segnato la civiltà dell'occidente .."!!!!!!!!!!!Ma davvero sono a questi livelli?il Barbarossa?si discute del Barbarossa?
2 UNA MAGGIORANZA PER UNA ATTRICETTA.Possibile una tale pochezza politica?Chesso' un appoggio in Senato in cambio di una diversa politica economica,o estera,qualsiasi cosa va bene ...Invece no..Un'attricetta=un voto
3 IL LECCACULISMO DI SACCA'.so che a certi livelli deve essere incredibile,ma un leccaculismo del genere e' imbarazzante....


VERBALE: di trascrizione di conversazioni telefoniche in arrivo ed in partenza sull'utenza avente il numero XXX XXXXXXX in uso a Saccà Agostino, come da decreto del 05.06.2007 emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli a firma del Dott. Dr. Vincenzo PISCITELLI Data: 21/06/2007
Ora: 18:40:09 Durata: 0:07:17

S.S. = Segretaria Saccà
S. = Saccà
S.P. = Segretaria Presidente
P. = Presidente

S: Pronto.
S.S.: Direttore, glielo passano.
S: Si,.. pronto.
S.P.: Si Direttore, le passo il Presidente.
S: Si, grazie.
P: Agostino!
S: Presidente! Buonasera ..come sta ... Presidente...
P: Si sopravvive...
S: Eh .. vabbè, ma alla grande, voglio dire, anche se tra difficoltà, cioè io ... lei è sempre più amato nel paese ...
P: Politicamente sul piano zero ...
S: Si.
P: ... Socialmente, mi scambiano ... mi hanno scambiato per il papa..
S: Appunto dico, lei è amato proprio nel paese, guardi glielo dico senza nessuna piangeria ...
P: Sono fatto... oggetto di attenzione di cui sono indegno ...
S: Eh .. ma è stupendo, perchè c'era un bisogno ... c'è un vuoto ... che .. che lei copre anche emotivamente ... cioè vuol
dire ... per cui la gente .. proprio ... è cosi ... lo registriamo...
P: E' una cosa imbarazzante ..
S: Ma è bellissima, però
P: Vabbè .. allora?
S: Presidente io la disturbo per questo, per una cosa fondamentale, volevo dirle alcune cose della Rai importanti in questo
momento, perchè abbiamo faticato tanto per conservare la maggioranza .. eh, la maggioranza cinque è importante anche in
questo passaggio, riusciamo a conservarla per un anno dopo la ... ma è strategica questa cosa, ma se la stanno giocando in
una maniera .. stupida ... proprio, cioè ... quindi, volevo.. lei già lo sa ... perchè le avevo... volevo darle questo
allarme, perchè, allora, se abbiamo la maggioranza in consiglio, e quindi abbiamo una forte importanza, questa maggioranza
non la smonta più nessuno ormai dopo la decisione...

P: si, ... non capisco Urbani che fa lo stronzo, no?!
S: Mah! Allora ... Urbani, io non .. non lo so .. penso che in questi giorni sono stati più i nostri alleati ... che hanno
un pò .. no! ... lui forse ha fatto un errore su Minoli ...e l'altra volta ... eh .. però sono stati un pò .. AN e anche la
Lega, che per un piatto di lenticchie hanno spaccato la maggioranza ... dopo quindici giorni, in cui la maggioranza era
uscita saldissima dalle aule giudiziarie, cioè quello che non è riuscito con specie ...
P: Mamma mia, vabbè, adesso io ho dovuto ... interessarmi di questa cosa....
S: Gli è riuscito con Speciale .. gli è riuscito forse con quello della Polizia ...
P: .. adesso li richiamo .. a ..(parola incomprensibile) ...
S: Li richiami lei all'ordine .. Presidente ...
P: Daccordo.
S: .. perchè abbiamo una grande vittoria .. qui in azienda stavamo riprendendo ...anche con Sensi ... Ingiro (fonetico) ..
P: vabbè .. va bè .. adesso vediamo, vediamo un pò. Senti, io ... poi avevo bisogno di vederti ..
S: Si.
P: perchè c'è Bossi che mi sta facendo una testa tanto ..
S: si .. si ..
P: .. con questo cavolo di .. fiction .. di Barbarossa ..
S: Barbarossa è a posto per quello che riguarda .. per quello che riguarda Rai fiction, cioè in qualunque momento ...
P: allora mi fai una cortesia ...
S: si
P: puoi chiamare la loro soldatessa che hanno dentro il consiglio ..
S: si.
P: .. dicendogli testualmente che io t'ho chiamato ...
S: vabbene, vabbene ..
P: ...che tu mi hai dato garanzia che è a posto ..
S: si, si è tutto a posto ..
P: .. chiamala, perchè ieri sera ..
S: la chiamo subito Presidente ...
P: ... a cena con lei e con Bossi, Bossi mi ha detto, ma insomma .. di qui di là ... dice ... Ecco, se tu potevi fare sta
roba ...mi faresti una cortesia.
S: allora diciamola tutta ... diciamola tutta Presidente .. cosi lei la sa tutta, intanto il signor regista ha fatto un
errore madornale perchè un mese fa ... ha dato .. e loro lo sanno .. ha dato un'intervista alla Padania, dicendo che aveva
parlato con Bossi e che era tutto... io, ero riuscito a rimetterla in moto la cosa, che era tutto a posto perchè aveva
parlato col Senatur .. bla, bla, bla ... il giorno dopo il corriere scrive ...
P: esiste ... (parola incomprensibile) ...
S: in due pezzi, dicendo, Saccà fa quello che gli chiede la ..(parola incomprensibile) le mando poi gli articoli ... così...
P: chi è il regista?
S: il regista è Martinelli, che è un bravo regista, però è uno stupido,un ingenuo, un cretino proprio...
P: uhm ...
S: un cretino, mi ha messo in una condizione molto difficile, perchè mi ha scritto un articolo sul corrier della sera ... e
poi non contento, Grasso sul Magazine del corriere della sera ... scrive il potente Saccà fa quello che gli dice Berlusconi
e basta ... ecc. .. che poi, non è vero, lei non mi ha chiesto mai ...
P: allora ascoltami...
S: lei è l'unica persona che non mi ha chiesto mai niente ... vogliodire ...
P: io qualche volta di donne ... e ti chiedo ... perchè ..
S: si, ... ma mai ...
P: ... per sollevare il morale del capo .. (ridendo)
S: eh esatto, voglio dire ... ma, mi ha lasciato una libertà culturale di ... ideale totale .. voglio dire .. totale .. e
questo lo sanno tutti, allora perchè, e, malgrado questo, io sono stato chiamato poi dal Presidente, dal Direttore Generale:
"Mah! Com'è sta cosa!?" Questa cosa vale perchè, vale perchè Barbarossa è Barbarossa, perchè Legnano è Legnano...
P: certo, certo ..
S: perchè i Comuni a Milano hanno segnato la civiltà dell'occidente .. voglio dire ..
P: daccordo .. vabbene ...
S: Quindi, adesso io la chiamo subito ecc. ... Presidente, poi quando lei ha un attimo di ...
P: la settimana prossima sto a Roma ... vieni a trovarmi quando vuoi ..
S: eh .. vediamo ..
P: ... chiama la Marinella lunedi ...
S: mi metto daccordo con Marinella ...
P: .. lunedi che ci mettiamo daccordo, vabbene. Senti, tu mi puoi fare ricevere due persone ...
S: assolutamente...
P: .. perchè io sono veramente dilaniato dalle richieste di coso ....
S: assolutamente ..
P: con la Elena Russo non c'era più niente da fare? Non c'è modo...?
S: no .. c'è un progetto interessante .. adesso io la chiamo ..
P: gli puoi fare una chiamata? La Elena Russo; e poi la Evelina Manna. Non centro niente io, è una cosa ... diciamo ... di...
S: chi mi dà il numero?
P: Evelina Manna ... io non c'è l'ho ...
S: chiamo ..
P: no, guarda su Internet ..
S: vabbè, la trovo, non è un problema ... me la trovo io ..
P: ti spiego che cos'è questa qui ..
S: ma no, Presidente non mi deve spiegare niente ..
P: no, te lo spiego: io stò cercando di avere ...
S: Presedente, lei è la persona più civile, più corretta..
P: allora ... è questione di .. (parola incomprensibile, le voci si accavallano) ....
S: ma questo nome è un problema mio ...
P: io stò cercando ... di aver la maggioranza in Senato ...
S: capito tutto ...
P: eh .. questa Evelina Manna può essere .. perchè mi è stata richiesta da qualcuno ... con cui sto trattando ...
S: presidente ... a questo proposito, quando ci vediamo, io gli posso dire qualcosa che riguarda la Calabria .. interessante ...
P: molto bene...
S: .. perchè c'è stato un errore, in una prima fase c'è stato un errore per la persona che ha mediato il rappor ... poi glielo
dico a voce ...
P: .. che non andava bene?
S: .. non andava bene ..
P: devo farlo io direttamente.
S: esatto, non andava bene per nulla ..
P: va bene ...
S: poi le dico meglio ... Presidente ..
P: va bene, io sto lavorando in operazione libertaggio .. l'ho chiamata così, va bene?
S: va bene ...
P: va bene .. se puoi chiamare questa signora qui ...
S: la chiamo .. e poi quando ...
P: Evelina Manna ...
S: .. ci vediamo le riferisco ..
P: .. e anche Elena Russo ... grazie, ci sentiamo ..
S: vabbene ... allora arrivederla Presidente ...
P: la settimana prossima ci vediamo ...
S: .. oh .. metta le mani però su sta maggioranza ... perchè veramente io ho rischiato tanto per avere la maggioranza in consiglio....
P: faccio questo .. anche se ...
S: ... e si è sciolta dopo la set ... abbiamo fatto una figura barbina!
P: va bene ...
S: .. ma non per colpa .. mi creda ... di Urbani ....
P: daccordo ...
S: Urbani fa altre cazzate ...
P: Si, si va bene!
S: grazie Presidente ..
P: grazie ciao ... ci vediamo la settimana prossima.

mercoledì 16 luglio 2008

Il Tempo



La ascolto spesso.
Il testo e' appeso sulla porta dell'ufficio.
Ieri Eugenio ha provato a suonarla,ma questa versione e' migliore.

Ticking away the moments that make up a dull day
You fritter and waste the hours in an off hand way
Kicking around on a piece of ground in your home town
Waiting for someone or something to show you the way

Tired of lying in the sunshine, staying home to watch the ram
You are young and life is long and there is time to kill today
And then one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
Shorter of breath and one day closer to death

Every year is getting shorter, never seem to find the time
Plans that either come to naught or half a page of scribbled lines
Hanging on in quiet desperation is the english way
The time is gone, the song is over, thought I'd something more


Tempo

Ticchettano via i minuti che riempiono un giorno tedioso
E tu sbrindelli e sciupi le ore per strade fuori mano
Gironzolando per un angolo della tua città
Aspetti che qualcuno o qualcosa ti mostri la via

Stanco di giacere al calore del sole, di restare in casa
a guardare la pioggia
Sei giovane e la vita è lunga, c'è tempo da ammazzare, oggi
E poi un giorno scopri che dieci anni ti hanno voltato le spalle
Nessuno ti ha detto quando correre e ti sei perso il segnale dì partenza

E corri e corri per raggiungere il sole ma sta tramontando
Correndo in tondo per rispuntare di nuovo dietro di te
Il sole è lo stesso nella solita via ma tu sei invecchiato
Respiro più corto e d'un giorno più vicino alla morte

Ogni anno si fa più breve, non sembri mai pago del tempo
Fra progetti che finiscono in niente o mezza pagina
di righe scarabocchiate
Sopravvivere in quieta disperazione, al modo inglese
Il tempo è andato, la canzone è finita anche se avrei altro da dire

lunedì 14 luglio 2008

TEMPIO

Ieri Phi Beach.
video
Non era male a parte il prezzo osceno dei cocktail.
Oggi Tempio .
Mi sono ricordato di quando ci sono andato proprio un annetto fa dopo una serata al Phi Beach.
Al premiato Pronto Soccorso di Tempio Pausania.
A portare un allievo che si era scagnato un polpaccio.
Attendevo in ansia in sala d'aspetto.
Addormentato su una seggiuola.
Cado a terra.
Mi sveglio e in quel momento entra un ragazzo.
Mi fa:"scuola vela?"
io dico" beh si"
Non sapevo che pensare.
In effetti il mio elettroencefalogramma in quel momento doveva essere piatto.
BIIIIII-------
"Il monovolume blu e' tuo no?"
E li' incomincia a muoversi qualcosa nella mia materia grigia.
Dico "si"
"il freno a mano deve aver ceduto"
In quel momento il mio cervello era un campo di battaglia.Palio di Siena fra i neuroni.
Mi sono visto l'auto schiantata in una vetrina.
Ma lui mi fa "Tranquillo e' in mezzo alla strada.Pero' ferma il traffico."
Allora corro fuori.
In effetti c'era anche un autoambulanza in fila che aspettava .Fortunatamente a sirene spente.
Metto l'auto a posto e ritiro il mio allievo.
Nella sala d'aspetto resta una vecchietta che ha assistito a tutta la scena senza dire niente.
Saluto e lei mi fa
"Grazie."
Non ho capito se ha ringraziato perche' ho liberato la strada,perche' l'ambulanza era per lei e la stava aspettando.
O per la scenetta.

sabato 12 luglio 2008

Alba


Momento romantico
Alba in spiaggia.
Ero li' perche' avevo mal di stomaco e non riuscivo a dormire

mercoledì 9 luglio 2008

Oggi

Oggi e' iniziato con la simpatica chitarrina nel Mekong.




E' terminato con una super mangiata di pesce.
Grazie ad Eugenio(e alla consorte Sara) che ha rinunciato al suo' mercoledi' di passione per cucinare linguine alle vongole e cozze.
Nel dopo cena ennesimo tentativo di darmi un contegno.
Questa volta fumando un sigaro cubano regalo di Carlotta.
La prossima volta provo con i sigari di cioccolata va'..

Le fermate del bus

Sono stato a Torino a fine giugno e ho rivisto Marco e Lorenzo per una grigliata.
Abbiamo parlato della festa a casa di Marco di 4-5 anni fa

Qualche annetto fa.Luglio.
Sono rientrato per un paio di giorni a Torino.
Vengo invitato per le 21 ad una cena da Marco.

Prima pero' passo da un'amica per un aperitivo.
Che finisce alle 22
Arrivo da Marco un po' in ritardo.
Scopro che mi hanno aspettato per iniziare a cenare e hanno finito tutto il vino.
A tavola ci sono solo super alcolici.In particolare Black Death Vodka.
Chiamo anche un altro amico:Paolo.
Arrvia che abbiamo finito di pasteggiare.
Tutti scalzi e che ballano.
Mi porta via.Incidentalmente facciamo un po' di rumore in strada.
Beh Marco abita di fronte ad una casa di riposo.
Mi porta in qualche imbarchino sul Po.
Da li' ricordo poco.
Mi ritrovo a casa dall'amica dell'aperitivo.
Steso sul suo letto e lei che mi guarda e mi chiede
"Sta girando tutta la stanza vero?"
In quel momento ho capito perche' si dice cosi'.
Era vero! Girava tutto come la ruota della fortuna.
Mi risveglio alle 7.Il telefono suona .E' Marco che vuol sapere dove sono perche' mia sorella mi cerca.
Dovevamo andare chissa' dove insieme e a casa non c'ero.
Vado a casa.
Adesso ricordo.Dovevo andare a firmare una ricevuta di un pagamento in un negozio in centro a Torino.
Vado con mia madre che mi da' un passaggio.
Al ritorno la sua guida non proprio fluida mi fa salire la Black Death.o forse era il Martini.
Le chiedo di accostare .
Peccato che lo faccia di fronte ad una fermata del bus in corso Francia.
Zeppa di gente.
E cosi' li' di fronte ad un vasto pubblico non pagante caccio fuori tutto.

Mai visto mia madre cosi' rossa.
Voleva tornare a pulire ma in effetti e' finito tutto in una griglia di un tombino.
Decoroso in fin dei conti.

Mia sorella mi chiama contenta perche' dice,almeno non se l'e' fatta solo lei sta figura.
Si perche' anni prima avevo fatto lo stesso con lei.
Solo che eravamo scesi da un bus perche' stavo male.
Il bus era partito e io avevo cacciato alla panchina della fermata.
Peccato che subito dopo fosse arrivato un altro bus.
Anche questo strapieno di gente.
Mia sorella ricordo che mi porto' via.

Diceva che timbravo le fermate
In realta' non e' piu' successo.

martedì 8 luglio 2008

Maestrale

Maestrale.
Troppo forte oggi,non siamo usciti in mare.
Ma abbiamo fatto delle foto.

Burundi

Il nostro primo ministro e' un puttaniere.
Si e' sempre saputo e non credo che sia cosi' scandaloso.
Soprattutto se paragonato all'assunzione dell'eroico stalliere mafioso.
O all'iscrizione alla P2.
Quello che mi colpisce invece e' che nessuno dica niente che:
1 il primo ministro(o capo dell'opposizione dipende dal periodo dell'intercettazione) si scomoda per raccomandare un'attricetta sfigata.
2 si allarma perche' questa lo stressa e potrebbe dargli problemi.

Ma che e'? Il primo ministro(o capo dell'opposizione) dell'Italia o del Burundi?
Dobbiamo noi tutti temere che un'attricetta si incazzi?
Ma i ministri che ha nominato lo hanno stressato anche quelli?
Magari deve qualcosa anche a Dell'Utri o Previti.
Noo cosa vado a pensare.

Ma raccomandare non e' un reato?
Ah no forse in Burundi no.

Certo che..e' un fine politico.
Lo dicono anche gli americani.
Dabliu lo chiama"il mio amico Silvio" e poi nelle guide ufficiali del governo viene descritto come un venditore di aspirapolveri e cantante di piano bar divenuto primo ministro grazie ai suoi soldi e al controllo dei media.

Che poi e' vero.

lunedì 7 luglio 2008

Contratti

Mi e' finito fra le mani uno dei contratti del 2007.
Si scrivevano in genere quando uno di noi incominciava a straparlare,millantare conoscenze e/o imprese impossibili.

Questo e' di agosto .

IO SOTTOSCRITTO MARCO PARUSSO DETTO IL PARUSSI ,DA QUESTO MOMENTO MARCAO,IN PIENA COSCIENZA E LUCIDITA'AFFERMO DI "ESSERE UN UOMO NUOVO"E DICHIARO PERTANTO DI ESSERE INCORRUTTIBILE AI PIACERI CARNALI DELLA VITA.
DURANTE IL MIO PERIODO DI SOGGIORNO PRESSO LA STRUTTURA CENTRO NAUTICO DI LEVANTE FARO' USO MODERATO DI SOSTANZE ALCOLICHE SENZA MAI RAGGIUNGERE LA PERDITA TOTALE DELLE MIE CAPACITA' MENTALI.
LA VERIFICA AVVERRA' TRAMITE MOLTIPLICAZIONI A 2 CIFRE E IN SUBORDINE TABELLINA DEL SETTE.
IL PREDETTO DA' ATTO DELLA PROPRIA INCORRUTTIBILITA' MORALE E S'IMPEGNA A NON VEICOLARE TRAMITE LINGUA O ALTRE APPENDICI CORPOREE I LIQUIDI ORGANICI E NEPPURE DI RICEVERNE DA PARTE DI ALCUNA.
SE QUESTE PREMESSE NON VERRANNO RISPETTATE IL MARCAO SI IMPEGNA AD OFFRIRE DA BERE AI PRESENTI.
SE INVECE RIUSCIRA' A RISPETTARE TUTTE LE CLAUSOLE DEL CONTRATTO I PRESENTI SI IMPEGNANO A NON CALUNNIARE MAI PIU' IL MARCAO APPELLANDOLO "UBRIACONE BUONO A NULLA E PUTTANIERE"

Poi ha pagato da bere

martedì 1 luglio 2008

Il capodoglio

Recentemente mi ha chiamato Silvia.
Era tanto che non la sentivo e mi ha ricordato di quando mi venne a trovare a Zanzibar.
Una mattina scendo in spiaggia a controllare che tutto sia a posto e sento una puzza pazzesca.
Guardo a ovest verso il villaggio di pescatori che c'era vicino al lodge dove avevamo la scuola e dove dormivamo e vedo una massa nera spiaggiata e i ragazzini che saltellano attorno.
Era un piccolo capodoglio.Ucciso dalle eliche di qualche nave o attaccato dagli squali.
Nel pomeriggio i vecchi del villaggio mi chiamano e chiedono se posso andarlo a tirare via con il nostro motoscafo che era molto potente.
Cosi' mi ritrovo con una moltitudine di uomini in acqua che cercano di girare la bestia con la coda verso il mare.
Con il motoscafo che lo aggancio con una fune dalla coda e lo porto via.
Lo porto in una spiaggia abbandonata ad est.
Sottovento.
Si perche' li ci sono i monsoni ed in quel periodo il vento arrivava da ovest.per quello sentivamo la puzza.
Dopo 6 mesi di monsone da ovest,notte e giorno, il vento si ferma.
In comincia a girare e riparte di botto da est.
Cambiato il vento cambia anche la corrente e cosi' arrivano in spiaggia delle ossa.
Sono quelle del capodoglio.
solo le ossa .
Cosi' decido di riportarne in italia una.
Insieme ad una mascella di squalo .
La finanza alla dogana stranamente non mi considera,nonostante la strana forma dei pacchetti.
Cosi' ecco qui l'ossetto.
Lei invece e' Silvia.